Quali sono gli errori comuni nel self publishing?

Quali sono gli errori comuni nel self publishing?

 

Tutto coloro che si avvicinano al self publishing, all’inizio commettono, più  o meno, gli stessi errori. Qui te li elenco, così che tu possa evitarli.

1. Il primo errore che tutti commettono è quello di pubblicare subito, senza pensarci su. Come ho già spiegato in altri articoli, la qualità è il punto fondamentale del self publishing. Questo è l’unico elemento che ti garantirà, sul lungo periodo, di essere sempre sopra la tua concorrenza. Un testo scadente verrà inesorabilmente distrutto dalla critica.

  • Evita di pubblicare subito. Rifletti con calma, rileggi i tuoi testi, affidati a un editor esperto.

2. Ignorare la copertina. Sempre per la fretta di pubblicare, o perché la si ritiene solo un elemento decorativo, spesso la copertina viene ignorata, da chi si autopubblica, oppure viene create in fretta. Nulla di più sbagliato! La copertina è un ottimo biglietto da visita, tanto sugli scaffali delle librerie, tanto sui negozi online. Online, ricorda, deve fare effetto anche in miniatura.

  • Presto importanza alla copertina e le tue vendite aumenteranno.

3. Scrivere una sinossi scadente. Pensare che sia importante solo il testo interno, del libro, è un errore. Al pari della copertina, la sinossi è un elemento che fa la differenza, nella vendita. Pensaci: quante volte hai scartato un libro solo perché la sinossi era troppo lunga, o poco accattivante? Ignorare questo particolare è gravissimo!

  • Scrivi una sinossi che faccia venire l’acquolina in bocca al lettore.

4. Pubblicare e lasciare il libro alla sua sorte. Se speri di vendere in automatico, senza buttare un po’ di sudore, soprattutto all’inizio, quando non hai ancora un pubblico, è fatale. Devi lottare, sgomitare, per farti conoscere, per emergere dalla massa. Una volta pubblicato il libro inizia il lavoro di personal branding e marketing. Non ignorare questo fattore, o non venderai nulla.

  • Dedica tempo ed energie al marketing del tuo libro, ma fallo bene, non spammare!

 5. Credere di sapere tutto. Spesso si cade in questo errore. Ma c’è sempre da imparare, per migliorarsi, vendere di più, evolversi. Bisogna studiare le regole grammaticali (qualcosa sfugge sempre), bisogna documentarsi, leggere libri dello stesso genere letterario che si scrive, studiare marketing e rompere le regole, sempre, per essere diversi da tutti.

  • Non aver paura di provare, testare, creare. Esci dalla tua zona di comfort, come dicono i coach. Rimettiti sempre in discussione.

 

Ecco, questi sono i più comuni errori che si commettono, quando ci si avvicina al self publishing. Fa’ attenzione e non cadere anche tu nella trappola!

 

accademia
Se vuoi studiare, far pratica e farti seguire passo passo nel tuo progetto letterario, dài un’occhiata all’Accademia del Self Publishing.

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnata da *