L’esperienza col self publishing di Mariachiara Cabrini

L’esperienza col self publishing di Mariachiara Cabrini

 

La mia esperienza col selfpublishing, sia con Amazon che con Lulu.com è stata molto buona.

Avere il controllo su tutta la catena produttiva che porta al libro ti permette di renderti conto dell’importanza di ogni fase, dall’editing all’impaginazione al marketing, e ti fa crescere come autore. Ti autoresponsabilizza. Inoltre puoi tenere d’occhio le vendite sui vari canali con pochi click e agire di conseguenza per migliorarle con una nuova edizione del libro, se i problemi riguardano un editing da rifare, o sulla pubblicità se invece il problema è che molti non sanno dell’uscita del tuo libro.

Pubblicare con una casa editrice invece ti mette nelle loro mani, e non puoi tenere d’occhio le vendite direttamente, così, specie nella fase finale della vendita del prodotto navighi alla cieca. Il pro di pubblicare con una casa editrice sta nell’editing, che viene seguito da loro insieme con te, e più si è meglio è, e soprattutto nella distribuzione del cartaceo nelle librerie del territorio italiano. Infatti, mentre per gli ebook, il selfpublishing ormai ti garantisce le stessa diffusione di una casa editrice, sul lato cartaceo manca ancora molto per arrivare ai loro livelli.

Detto questo, ognuno deve scegliere per sé quello che preferisce e credo che prima di fare una scelta sia meglio sperimentare entrambe le forme di pubblicazione di persona, il sentito dire lascia il tempo che trova.

Sia il selfpublishing (dove tu ti accolli il peso di ogni cosa) sia le case editrici hanno i loro pro e i loro contro. Personalmente riperterei entrambe le esperienze e credo che il selfpublishing stia raggiungendo ormai dei livelli tali da essere una scelta molto proficua, economicamente parlando, più che la pubblicazione con una casa editrice medio grande, addirittura. Perciò riflettete e scegliete bene, avete molte possibilità al giorno d’oggi come scrittori.

 

Cosa ha scritto Mariachiara Cabrini?

Dopo anni di riscritture, indecisioni, spedizioni a tutte le casi editrici esistenti, mi sono finalmente decisa ad autopubblicare il mio secondo romanzo, La fiamma del destino, un fantasy romantico. Avrei potuto migliorarlo ulteriormente? Certo, questo è fuori dubbio, ma volevo che finalmente vedesse la luce. Si tratta del primo volume di una trilogia e solo se ne usciranno i seguiti avrà un vero senso, ma se non fosse uscito questo, non avrei pubblicato mai neppure i seguiti… Perciò mi sono decisa e l’ho autopubblicato.

L’idea per questo libro è nata ormai quasi dieci anni fa. Il genere fantasy mi ha sempre appassionato, ma nella mia mente volevo creare qualcosa di completamente nuovo. Un libro fantasy che però fosse anche romantico e musicale. Se esistono film dove i personaggi ogni tanto invece di parlare cantano, perché non scrivere un libro dove i protagonisti fanno lo stesso? Così è nato La fiamma del destino, un  romanzo rosa, un po’ musical e molto fantasy.

Il sito del libro: https://mywritten.wordpress.com/

In passato ho anche pubblicato Lie4me, edito da Harlequin Mondadori.

 

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnata da *