Realizzazione di e-commerce: come creare un sito-negozio online di valore

Realizzazione di e-commerce: come creare un sito-negozio online di valore

La realizzazione di un e-commerce, di un negozio online, oggi è più che mai importante. Anche l’esperienza Covid-19 ci ha insegnato quanto Internet possa essere utile, per lo studio e il lavoro.

Bene, quindi è ora di studiare le strategie e le tecniche per creare un sito e-commerce di reale valore. Perché non basta creare un negozio online e sperare di vendere, bisogna fare le cose fatte bene.

 

Realizzazione di e-commerce: un negozio per tutti

Immagino ti starai chiedendo: perché su un sito che parla di scrittura c’è un articolo solo su come fare e-commerce? La risposta è semplice: perché avere un sito di e-commerce è ormai indispensabile per chiunque, dai ristoratori ai centri estetici, dal negoziante al dettaglio allo scrittore.

E poi, una parte fondamentale della realizzazione di un e-commerce di reale valore è proprio l’attività di scrittura. Che può essere affidata a professionisti esterni, oppure può essere fatta da sé, risparmiando soldi e facendo le cose come le si vuole fare.

Ma andiamo per passi. Prima di tutto, vediamo come aprire un sito.

 

Realizzazione di e-commerce: mettere su un sito

La prima cosa da fare, per mettere su un sito di e-commerce è quello di cercare il provider giusto, ovvero quel servizio che ci permette di avere uno spazio su cui ospitare il nostro sito, che sia economico e allo stesso tempo efficiente.

Penserai che sia impossibile, e invece la concorrenza fa miracoli. Tra i vari servizi nati negli anni, io ti consiglio Siteground, servizio a cui mi affido anche io per questo e gli altri miei siti.

Perché te lo consiglio? Perché Siteground ha:

  • Costi annui bassi e accessibili
  • Velocità dei server (elemento indispensabile, per la qualità del sito)
  • Un servizio clienti di altissimo livello, che risponde sia in chat che al telefono
  • Servizi gratuiti e utilissimi, come l’installazione del sito in tecnologia WordPress

Quindi, questo è il primo passo: capire su quali computer (server) di provider mettere il sito, e come ottimizzare prestazioni e costi.

 

Realizzazione di e-commerce: scegliere il nome del sito

Il nome di dominio del tuo sito di e-commerce deve essere parlante e intuitivo.

Se vendi scarpe eleganti e vuoi farti trovare facilmente, potresti pensare a un nome come “scarpeeleganti.it”. Se scrivi libri thriller medievali, potresti pensare a thrillermedievali.it. Sono esempi banali, ma servono a darti un’idea. A te liberare la fantasia!

Piccola precisazione: l’estensione “.com” e quella “.it” sono equivalenti, ormai, non ci sono più quelle differenze di anni fa. Quindi, scegli tu cosa ti piace di più.

Il nome di dominio del tuo sito andrà scelto nel momento in cui inizierai a creare un sito su Siteground (o altri provider). Se il nome che hai scelto è già in uso, ti verrà subito segnalato e dovrai sceglierne un altro, nessun problema.

Il nome è importante anche per le ricerche su Google. Se il nome del tuo sito comprende già le parole chiave del tuo business (come nell’esempio precedente), miglioreranno anche le possibilità di arrivare in prima pagina di Google nelle ricerche dei clienti. Ma di questo parlerò più approfonditamente tra poco.

 

Realizzazione di e-commerce: crea il tuo negozio online

A questo punto hai comprato il tuo dominio, quindi il tuo spazio su un server del provider che hai scelto. Hai il nome del tuo dominio, ovvero l’indirizzo che permetterà ai tuoi clienti di accedere al negozio online. Ora non ti rimane che creare il negozio online.

Sembra un’impresa impossibile, ma ormai è alla portata di tutti. Bastano poche conoscenze informatiche.

Il mio consiglio è quello di creare un sito con la tecnologia di WordPress. WordPress è il più famoso e il più aggiornato dei Content Management System (CMS). Si tratta di siti già pronti, che vanno caricati sul tuo dominio e poi personalizzati.

WordPress comprende tanti temi che puoi scegliere, ad esempio, sul sito Themforest. Come vedrai, ci sono le anteprime, le recensioni dei clienti, la data di ultimo aggiornamento e i costi sono bassissimi. Compra il tema che più fa per te, scegliendolo tra quelli più votati e aggiornati di recente. Sono i migliori.

Il tema potrà essere caricato sul tuo sito in WordPress con un paio di click. Ma come mettere WordPress sul tuo dominio?

Se utilizzi Siteground, c’è un programma di installazione automatico. Basta un click e il sito è online. Poi dovrai caricare il tuo tema e personalizzarlo. Tutto molto semplice. I temi che ti ho consigliato al link di Themeforest sono già ottimizzati per l’e-commerce, quindi comprendono il carrello, i vari tipi di pagamento e così via. Devi solo personalizzare il tutto.

Questo video ti può aiutare nell’installazione del tuo tema.

 

Realizzazione di e-commerce: struttura il tuo negozio online

Una volta che il sito sarà online e sarà personalizzato, dovrai iniziare a caricare i prodotti e a realizzare le pagine che i clienti si aspettano di trovare. Se non hai idee, prendi spunto da chi è già online da anni e sa il fatto suo, scegli i leader del tuo settore e studia cosa hanno fatto sui loro siti.

Diciamo che, in linea di massima, chi arriva sul tuo sito si aspetta di trovare almeno queste sezioni, nel menu:

  • Chi siamo (qui vanno inserite foto, volti e descrizioni che facciano capire con chi si ha che fare, la mission del negozio e altro)
  • I prodotti (il cuore del tuo negozio online, qui si fa shopping)
  • Il carrello (dove si paga e poi si va via)
  • Il blog (sì, hai bisogno anche di un blog e tra poco ti spiegherò il perché)
  • Contatti (il modulo per inviare messaggi allo staff e richiedere informazioni)

Alcuni siti hanno anche scelto di inserire delle chat in tempo reale. WordPress ti permette di installare anche dei componenti aggiuntivi, detti plugin, che inseriscono una chat sul tuo sito. Ma occhio: se fornisci un servizio ai clienti, poi devi garantirlo, quindi deve esserci il personale dedicato.

 

Realizzazione di e-commerce: fatti trovare su Google con la SEO

Prima ti ho parlato di un blog. Il blog è necessario perché crea autorevolezza, fa capire che si ha a che fare con persone esperte di un determinato settore.

Nel blog scrivi articoli che parlino del tuo mondo. Se vendi scarpe eleganti, parla del mondo della moda che ruota attorno alle scarpe, parla di outfit che possano abbinarsi ai vari modelli che vendi e così via. Non parlare dei tuoi prodotti in modo diretto. Se vuoi, inserisci dei link ai prodotti che abbiano un senso, nel tuo articolo di blog, ma non rendere i tuoi prodotti il cuore dei vari articoli scritti.

E fai attenzione a come scrivi.

Ti dicevo all’inizio che la scrittura è molto importante, ed ecco perché. Su questo nostro sito puoi trovare tantissimi articoli che parlano di come scrivere bene, studiali. Scrivere per il web non è cosa facile. Anche perché la tua scrittura dovrà avere due scopi:

  • Parlare ai visitatori del negozio online
  • Parlare ai programmi di indicizzazione di Google

Già, perché Google prende in considerazione vari elementi, per decidere se un articolo o la pagina di un sito merita di essere nella prima pagina di ricerca o no.

Mi spiego meglio.

Quando si va su Google si effettuano ricerche con delle frasi e parole chiave. Con l’esempio di prima, potrei cercare “scarpe eleganti online”. Per intercettare queste ricerche dei potenziali clienti, devo creare delle pagine del sito che abbiano determinate caratteristiche.

Non posso parlartene diffusamente qui, perché è un argomento a sé e complesso. Si chiama Search Engine Optimization (SEO). In pratica, si tratta di utilizzare degli accorgimenti affinché le nostre pagine e i nostri articoli siano talmente “appetibili” per Google che, quando un utente effettua una specifica ricerca, in prima pagina trovi noi.

Per farti capire, se cerchi “pubblicare libro su Amazon”, vedrai che in prima pagina esce questo nostro articolo. Perché? Perché Google lo ha ritenuto interessante, ben scritto e autorevole. L’articolo e il nostro sito, quindi, hanno utilizzato una serie di accorgimenti per piacere sia agli utenti che a Google.

Quindi, scrivere articoli di blog e descrizioni dei prodotti in modo professionale è di estrema importanza, per battere la concorrenza. E, prima di farlo, devi eseguire un’indagine di mercato per capire chi è la concorrenza e dove puoi batterla.

Nella nostra scuola online di scrittura puntiamo molto sulla SEO, perché ormai non si può pensare di vendere online senza prendere in considerazione questi aspetti. Puoi avere il sito più bello del mondo, ma se nelle ricerche comparirai in pagina 4, pagina 5, pagina 10 o pagina 100 di Google, nessuno ti noterà mai.

Realizzazione di e-commerce: conclusioni

Come hai visto, realizzare un e-commerce, un negozio online, non è difficilissimo. Molto più difficile, invece, è farsi trovare e vendere. Lì inizia il vero lavoro.

Non ti ho parlato di creare un negozio online con siti come Wix perché penso che avere un proprio dominio e gestire tutto da sé sia molto più conveniente, sia in termini economici che di efficacia e sicurezza. Poi, a te la scelta.

Se hai bisogno di imparare tecniche e strategie professionali per vendere al meglio sul web, qualsiasi cosa tu venda, e scrivere testi professionali, i tutor della nostra scuola online possono aiutarti.

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnata da *