Scrittura creativa, cos’è?
Tempo di lettura: 4 minuti

Scrittura creativa, cos’è?

Cos’è la scrittura creativa? Non sempre la risposta che ci viene in mente a questa domanda è quella corretta. Anche perché, troppo spesso, pensiamo alla scrittura creativa come a un qualcosa che riguarda solo il mondo della narrativa.

Ma non è così.

 

La scrittura creativa: tecniche e suggerimenti

La scrittura creativa è un processo che, appunto, coinvolge tecniche di scrittura e creatività. Chi ha detto che la creatività vada inserita solo nella narrativa, dunque?

Il grande giornalista Hunter Thompson, con il suo Gonzo Journalism, ci ha insegnato che inserire creatività nel giornalismo permette di scrivere articoli altamente accattivanti e dal forte impatto emotivo.

Thompson usò la sua creatività per scrivere articoli in grado di miscelare tecniche giornalistiche, narrativa e impressioni personali, così da creare uno stile unico, che ancora oggi viene studiato e copiato.

Ecco, credo che questo sia il modo migliore per introdurre la scrittura creativa.

C’è chi pensa che la creatività sia una qualità tipica di alcune persone e che non possa essere appresa, sbagliato! Ci sono diversi esercizi che possono svilupparla in ognuno di noi, e nella nostra scuola di scrittura online li proponiamo agli studenti.

Scrivere in modo creativo vuol dire saper miscelare insieme varie tecniche di scrittura, inserire il viaggio dell’eroe nel giornalismo, l’informazione scientifica nella narrativa, utilizzare le metafore e le altre figure retoriche in modo appropriato, gestire la musicalità delle parole e utilizzare al meglio le tecniche di psicolinguistica.

E questo lo si può fare in ogni tipo di testo, come dicevo. Quindi, se ti parlano di scrittura creativa e fanno solo riferimento alla narrativa, probabilmente non sanno molto bene di cosa si stia parlando.

 

Esempi di scrittura creativa

Prima ti ho parlato di Hunter Thompson. In un’intervista all’Atlantic, questo geniale giornalista disse “Non trovo nessuna soddisfazione nel vecchio, tradizionale pensiero giornalistico: ‘ho solo descritto il fatto. Ho solo dato uno sguardo neutro’”.

Questo può aiutarti a capire qual è il pensiero alla base della creatività: rompere le regole, guardare oltre. Chiedersi: perché non farlo, se potrebbe funzionare?

Il suo articolo “Paura e disgusto a Las Vegas” si apre così: “Ci trovavamo da qualche parte nei dintorni di Barstow, sul limite del deserto, quando la droga iniziò a farsi sentire. Ricordo di aver detto qualcosa come ‘mi sento un po’ fulminato, guida tu’. E improvvisamente ci fu un terrificante ruggito e il cielo si riempì di enormi pipistrelli che svolazzavano e squittivano e si tuffavano tutto attorno all’auto, che andava a 160 all’ora con la capote abbassata verso Los Angeles. E una voce strillava «Dio Cristo! Cosa sono queste maledette bestie?»”.

Se conosci l’inglese, puoi leggerlo qui in versione originale. Non proprio l’incipit del classico articolo giornalistico che segue la regola delle 5W, giusto? Ecco, questa è creatività.

Ma ottimi esempi di creatività li possiamo trovare anche nel marketing, nella scrittura per la pubblicità. Pensiamo al payoff di Apple: think different.

Due sole parole e una rivoluzione, un payoff minimal in grado di prendere per mano tutti coloro che vogliono distinguersi, essere la voce fuori dal coro. Insomma: tutti i potenziali clienti di Apple.

Due sole parole, perché non serve scrivere pagine e pagine, per essere creativi. Bastano due parole, a volte. Lessi is more, come dicono gli anglofoni.

Chi ha vissuto gli anni 80 come me (oltre a essere estremamente fortunato/a) ricorderà di sicuro tanti payoff semplici, minimal e di forte impatto. Da “Dove c’è Barilla c’è casa” a “Per dipingere una parete grande ci vuole un grande pennello”.

In questi esempi non inserisco grandi penne della narrazione proprio perché voglio portare la tua attenzione al di fuori di questo mondo, per farti capire che la creatività è ovunque e che “scrittura creativa” vuol dire sapere applicare queste tecniche e queste idee in ogni àmbito.

 

Esercizi di scrittura creativa

Il principale esercizio che mi viene in mente è quello ideato dal grande Gianni Rodari. Apri il vocabolario, scegli due parole a caso e scrivici su una storia. Semplice e potente.

Ma non è l’unico. Nella nostra scuola proponiamo molti esercizi, alcuni studiati proprio su misura per il singolo studente.

Ti faccio una breve lista di esercizi di base che puoi svolgere anche da te:

  • Come sarebbe casa tua, se tu fossi una formica?
  • Cosa ti diresti, se ora sbucasse dal nulla una copia di te venuta dal futuro? E dal passato?
  • Come vedresti la giornata di oggi, se fossi una delle persone che hai incontrato?
  • Se Conan il barbaro incontrasse Darth Vader, cosa accadrebbe? O Wonder Woman con Cleopatra?
  • Davanti a te c’è un buco nero. Entra. Dove ti trovi?

Come vedi, la creatività è ovunque, anche nella vita di tutti i giorni. Anzi, spesso è lì che si annidano le idee più belle per romanzi, racconti, articoli, sceneggiature e via dicendo. Sostanzialmente, pensando in questo modo il blocco dello scrittore non arriverà mai. Avrai sempre un appiglio, davanti alla crisi da pagina bianca.

Scrittura creativa, la scuola online

Come forse saprai, noi abbiamo aperto una scuola online di scrittura creativa che va ben oltre la semplice scrittura creativa. Nata nel 2014, la nostra scuola ha lo scopo di fornire una preparazione multidisciplinare.

Perché? Perché oggi non basta più solo saper scrivere bene, per trasformare la passione per la scrittura in un lavoro. Bisogna sapere fare personal branding, marketing e creare un vero e proprio piano di business.

La nostra scuola tratta tutto questo in lezioni specifiche e approfondite, dalla scrittura narrativa al marketing, passando per la psicolinguistica: il modo in cui le parole agiscono sul nostro cervello e su quello dei nostri lettori o spettatori.

Solo integrando tutto questo con creatività si può realizzare davvero il sogno di vivere di scrittura, come ho fatto io dagli inizi del nuovo millennio. Oggi lavoro come giornalista, addetto stampa, scrittore di libri e sceneggiature… Ma tutto è stato possibile grazie alla realizzazione di uno (anzi più di uno) specifico piano di business e all’integrazione di tante conoscenze acquisite negli anni in vari luoghi.

Ecco, la nostra scuola ha anche questo obiettivo: fornirti un unico posto dove studiare tutto in modo integrato, risparmiando tempo e soldi.

E la scrittura creativa è parte integrante di questo percorso, perché viene applicata a tutto. Non pensare che l’applicazione delle tecniche creative finisca nel momento in cui hai terminato il tuo testo. No, prosegue anche nel marketing e nel personal branding.

Ecco, questo vuol dire fare scrittura creativa: pensa in maniera olistica, omnicomprensiva.

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnata da *

venti − diciannove =