Come scrivere un libro di cucina

Scrivere un libro di cucina, a differenza di quanto possa sembrare, non è semplice. Soprattutto in Italia, patria della buona cucina. E soprattutto dopo le mille ricette proposte da programmi TV di successo, come “La prova del Cuoco” o “Master Chef”. Vediamo, inseme, allora, come fare qualcosa di nuovo.

 

SCRIVERE UN LIBRO DI CUCINA: I MOTIVI

Prima di tutto, fatti due calcoli, e chiediti perché vuoi intraprendere quest’avventura. Scrivere un libro di ricette da tramandare è il sogno di ogni cuoco, di ogni cuoca, di tutte le casalinghe. Ma, oggi, la concorrenza è tanta. Per questo devi chiederti il “perché”, prima di iniziare.

Qual è il tuo obiettivo? Se la risposta è “tramandare tutte le ricette che conosco”, oppure “fare soldi con le vendite”, lascia stare. Sei in ritardo sul mercato.

E allora? Non vale la pena? Certo che sì! Ma serve un piano.

Cerca e trova una nicchia di riferimento. Non sparare sul mucchio. A chi vuoi rivolgerti? Cosa ti riesce meglio? Qual è il tuo pubblico ideale?

Se la tua specialità è fare torte, potresti pensare a un libro sulle torte. Ma non generico, ti perderesti nella massa. Vai nello specifico. Magari, che so, un libro con ricette di torte dedicate alle donne. Oppure torte solo a base di cioccolato, O, ancora, torte per vegetariani.

Cerca la nicchia. Più precisa è, meglio sarà per te. Lo dico sempre, nell’Accademia del Self Publishing: cerca la nicchia!

 

SCRIVERE UN INDICE PER UN LIBRO DI CUCINA

No so immaginare un libro di cucina senza un indice. Non è un romanzo, qui c’è bisogno di una bussola per orientarsi. Sembra banale, ma molti ignorano questo punto. Oppure inseriscono l’indice in posti assurdi del libro, tanto per rendersi originali. Non è così che farai prevalere l’originalità, credimi.

L’indice va inserito all’inzio, deve essere facilmente raggiungibile, anche da eBook. Quindi, quando creerai l’eBook del tuo libro di cucina, crea un indice che sia raggiungibile dagli eBook reader con la funzione “vai a indice”. Per fare questo, quando scriverai il tuo libro di cucina su Word, crea un indice vero e proprio, con la funzione di Word, non a mano, poi passalo in un programma per creare eBook e assicurati che sia un indice vero e proprio.

I passaggi per creare un eBook li trovi qui.

 

SCRIVERE A MODO TUO E INSERIRE FOTO IN UN LIBRO DI CUCINA

Mi raccomando, ricorda che parole specifiche e nomi di ricette, spesso, sono coperti da copyright. Quindi, inventa nomi tuoi, sii originale anche in questo. Se dovessi trovarti a utilizzare nomi già noti, inserisci sempre dei riferimenti di credito al libro, allo chef o alla fonte che stai citando.

E ricordati di inserire foto. Un libro di ricette non può essere solo testuale. Il lettore ha bisogno di vedere il risultato finale, di confrontarlo con ciò che è riuscito a fare e avere un punto di riferimento. Quindi, inserisci sempre foto di piatti venuti benissimo, al massimo del loro splendore e gusto. Il nostro cervello è in grado di percepire il gusto di un piatto anche solo guardandone la foto.

Foto brutte = non comprerò mai il tuo libro. Ricordalo!

 

Ultimo consiglio: fa’ in modo che le ricette siano quanto più specifiche possibili. Inserisci tutti i dettagli necessari, fa’ in modo che il lettore non debba andare a cercare sul Web informazioni aggiuntive, o colmare delle lacune con soluzioni approssimative. Sarebbe bello anche se aprissi un blog e mettessi a disposizione dei tuoi lettori uno spazio in cui possano pubblicare versioni modificate e fantasiose delle tue ricette originali proposte nel libro. 😉

Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnata da *